• La Bolivia espelle Coca-Cola e McDonalds

    by  • 13 luglio 2017 • Articoli pubblici • 0 Comments

    La Bolivia espelle Coca-Cola e McDonalds: “Un piccolo passo per l’uomo, un balzo gigantesco per l’umanità”

    Il governo boliviano ha deciso di porre fine alle operazioni di Coca Cola e Mc Donald nel paese a partire dal prossimo 21 dicembre per preservare la loro cultura e la salute.

     Il ministro degli Esteri boliviano David Choquehuanca ha detto che entro la fine dell’anno le operazioni economiche in Bolivia delle multinazionali statunitensi di soft drink e cibo spazzatura finiranno: “in sintonia con il calendario Maya e farà parte dei festeggiamenti per la fine del capitalismo e l’inizio una cultura della vita”.

    Sarà “la fine dell’egoismo e della divisione. Il 21 dicembre deve essere la fine della Coca Cola e l’inizio della ‘mocochinche‘. I pianeti sono allineati dopo 26.000 anni, è la fine del capitalismo e l’inizio del comunitarismo”, ha detto il funzionario del presidente Evo Morales, secondo Telesur.

    Il motivo per l’espulsione dalla Bolivia  della coca-cola è che il suo contenuto dannoso per la salute potrebbe portare ad attacchi di cuore, al cancro e ictus.

    Per quanto riguarda il fast food in franchising McDonald, la Bolivia è stato il primo paese al mondo in cui gigante ha fallito nel tentativo di stabilirsi e adattarsi alla cultura alimentare locale. Dopo 14 anni di attività inutili, l’azienda è fallita e ha ritirato le filiali boliviane, i suoi dirigenti sono rimasti scioccati per il fallimento.

     

    fonte:  Lo Spillo

    Tradotto da: La verità di Ninco Nanco

    Fonte originale: todocurioso.net

    Se l'articolo ti è piaciuto, clicca su Mi Piace e spargi la voce. Ci aiuterai a crescere!

    About

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *